Salute Onnipotente

RECONNECTION


 

 La Guarigione non è una questione di fortuna, ma di libera scelta. Essa proviene da Colui che consoce la Salute e non la malattia. La tua funzione è di permetterti di riceverla, volendola interamente. Egli è il tuo Sé Divino, ciò che realmente Sei. Sei pronto per Te?

 


CHIAVE DI VIOLINO 3Solomon Vandy, music by James Newton Howard

 

Riconosci: il mantenimento del Benessere e la conquista della Guarigione si riassumono nella Consapevolezza di Chi Sei. Quanto di te capisce? Ciò significa la Consapevolezza Profonda, Vera e Autentica della tua impossibilità di ammalarti – e che la tua unica condizione possibile, a un livello di Coscienza Elevato, è la Salute Perfetta. Non c’è altro. È così semplice, che è quasi incredibile, vero? L’indottrinamento sociale e le pressioni del sé limitato sono così radicate, così intense, così seducenti, che non riesci a vedere questa Verità e, di conseguenza, a riconoscerla possibile. Quale beffa! Sappi, invece: nel momento in cui invii al tuo Sé Divino questa Verità, Egli si sintonizza sulle frequenze vibrazionali dove già esiste tale Realtà (la Salute Perfetta), mentre tu, individualmente, ti mantieni desto. Ecco perché è essenziale goderti la Vita – essere Felice, Libero, Saggio – e divertirti! Perché è il tuo Stato Naturale e tale Stato non può che stimolare il naturale flusso di Energia. È, proprio così, il tuo passaporto per la Salute! È una bella cosa? Mentre ti sintonizzi sulle Frequenze Elevate, infatti, tu, di fatto, canalizzi la Guarigione o mantieni la Salute. Non stai facendo altro che mantenere il tuo Focus sulla Salute anziché sul malessere (come fanno i più!), mantenendo così la connessione con la Frequenza Divina  in cui danzano Salute e Vitalità Perfetta. Quando sei veramente felice – sappilo! – tutto cambia. Si evolve, si eleva, si purifica. La Felicità disfa l’infelicità. Grande Alchimia! Quando sei in uno stato d’Amore, infatti, accade il Miracolo. Tu stesso sei la tua Salute (o la tua malattia – se dormi!), il ché significa che non hai bisogno di niente e di nessuno, per guarire e star bene. Ricordalo. Quando ti trovi in uno stato di Coscienza Elevato, infatti – che trascende quello umano – vivi uno stato di Felicità, di Amore e di Libertà – e ne sei consapevole – alzando così il sipario della Guarigione o mantenendo quello del Benessere che già hai. È questa Consapevolezza di essere Divino e Libero, la chiave dell’Eternità. Ci sei? È tutto dentro di te. Non cercare alcunché fuori.

Sappi, allora: qualsiasi malattia, qualsiasi disturbo, qualsiasi difetto, in qualsiasi modo si manifesti e in qualsiasi punto si riveli, è sempre e solo il risultato di un’illusione. Per comprendere veramente perché a un certo punto qualcuno si gioca la Salute, devi andare alla radice della causa. Non dell’effetto – ci sei? Della causa. Tu ora sai che uno stato di non-salute è provocato da uno stato di profonda inconsapevolezza. Perciò, ora non devi far altro che andartene a ritroso. Da che cosa è provocata quest’inconsapevolezza? Dal fatto che non sai Chi Sei, quindi non sei né Libero, né Felice, né Saggio. E perché non sei così? Perché dormi! E perché dormi? Perché hai preso una decisione folle anziché Sana. Vivi, cioè, un’illusione riguardo alla tua Vera Identità. E perché è così? Perché questa è stata la tua scelta. Punto. Scegli diversamente, è il tuo destino sarà diverso! È una bella cosa? Questa è una Verità. Capacità di Scegliere e Potere di Decidere: la danza del Libero Arbitrio! Attraverso queste due Facoltà, infatti, tu crei la tua realtà in base ai tuoi gusti e alle tue preferenze. Ma questo solo se sei Sveglio. Se dormi, invece, ti bevi sbobbe altrui e t’ingozzi scelte a te aliene. Ti sembrano tue, mentre le hai solo assimilate, per introspezione, da qualcun o qualcos’altro. Ricorda, allora: la Sorgente Divina Interiore che è in te e che tu sei è l’unica Verità. Non c’è altro. Se vuoi essere libero, quindi, devi restare in te. Perché la Coscienza Divina, in cui danzano Salute e Perfezione Assolute, non ti impongono nulla, tantomeno la necessità di viverle. Che cosa vuol dire? Che sei tu che devi sceglierle, manifestando il tuo Libero arbitrio come essere Cosciente e Consapevole. Una volta in tale Coscienza, infatti, tu vivi e sperimenti (spiritualmente e concretamente) l’Onnipotenza e l’Immortalità, oppure inizi il definitivo sentiero di Guarigione. Ci sei? Finché non diventi consapevole della tua reale impossibilità di essere limitato (o di perdere la Salute, la Vita, la Giovinezza…), corri proprio questo rischio. Finché non comprendi che la limitazione esiste solo perché hai fatto una scelta contraria alla Verità di ciò che Sei, è piuttosto ovvio che la vivi. Se col tuo intento compi una scelta falsa anziché Vera, finisci per forza per essere infelice e limitato. È così ovvio, che rari lo capiscono! E quindi? L’Ascensione come Essere Elevato non è una questione di fortuna, ma di libera scelta.

Così, capisci che la Vera Elevazione avviene coscientemente, attraverso la comprensione della Verità e il dissolvimento dell’illusione. Salute e Perfezione, infatti, passano attraverso il modo in cui tu riconosci e comprendi la Verità. Ciascuno deve trovare il suo sentiero da sé – sempre sia Sveglio! – che questo significhi Libertà, Felicità, Salute, Guarigione, prendere una decisione o effettuare una scelta: questo è il motivo per cui non vi sono né formule né tecniche a beneficio di nulla. È una faccenda personale. Capisci? Ed è anche una questione di rispetto per l’Evoluzione di ogni individuo e di Responsabilità nei confronti di Sé stesso. Cosa scomoda, ai più, ma essenziale, per essere liberi. Ciascuno, infatti, deve vivere la propria Vita sulla propria pelle e sulle proprie spalle, capendo le cose per proprio conto e creando la Meraviglia col proprio impegno. Se non lo fa – come i più! – finisce per bersi la sbobba di una vita morta. È così divertente, sì?

Ardore; Entusiasmo; Saggezza. Potenza; Amore; Decisione. Grandezza; Purezza; capacità di Osare. Ecco il menù di chi è Libero! Un menù così Potente, così Acuto, così Ardito, da sfidare le “realtà” più difese. Perché che cos’è, la mortalità, se non una credenza? Tu muori solo perché credi di doverlo fare. Nulla più di questo. È così semplice, che i più non lo capiscono! E perché non lo capiscono? Perché sono complicati. Piuttosto ovvio, no? Perché può forse capire, il Semplice, chi è incasinato? Chi è incasinato vuole il casino, perché il casino l’ha creato lui. Vuoi uscire dal casino? Ritrova la Semplicità. Allora il rumore finisce e la Melodia ritorna. Perché l’Armonia danza in chi è Sveglio, non in chi dorme. E quindi? Riconosci nella morte l’assurdo – e vivrai in eterno. È una bella cosa? Ora sai che anche il tuo corpo fisico può essere elevato alla Vita Eterna, per varcare così con lui la soglia di qualsiasi Regno. E nel caso pensassi: «Sì, capisco l’Anima, passi la Mente, ok per lo Spirito… ma che anche il corpo possa essere reso immortale, è davvero troppo!», allora sei davvero limitato. Ma tu, da qualche parte – nel profondo di te stesso – sai che è vero. Lo senti; lo sai; lo intuisci. Per cui lo capisci. È già in te. Che cos’è il corpo? Energia coagulata. Proprio come il mondo in cui si muove. Tutto ciò che è Creazione, invero, può essere reso eterno o decretato per esistere per un certo tempo. Da chi dipende questo? Da chi l’ha creato. Da ciò che vuole e pensa in proposito. Ora, se i Pensieri e i Sentimenti che nutre in sé sono propri – ossia Originali e Puri – quindi non contaminati da influenze mondane – la Creazione è totalmente sotto la sua padronanza; se, invece, la creazione è distorta e la visione della stessa è viziata da condizionamenti esterni, la realtà di chi l’ha posta in atto è sotto il controllo di tutti tranne che di lui. Quanto di te capisce? Non è proprio quel che si chiama Dominio di Sé, vero?

La materia e la non-materia ballano insieme, in quella splendida danza chiamata Creazione. Ora, sia l’una che l’altra sono Energia in movimento. E che cosa fa l’Energia in movimento? Non sta mai ferma! A volte vibra, a volte si espande. È sia vibratoria che espansionale. Oscilla su e giù, come un onda – la scia del serpente sulla sabbia! Ora, che cosa succede quando i tuoi Pensieri si focalizzano su qualcosa e i tuoi Sentimenti li sostengono? Si chiama Immaginazione. Succede che, se quel focus è mantenuto per il periodo di tempo “giusto” – e questo dipende dal tuo livello di Elevazione (tanto più sei in quota, quanto più è rapido!) – ciò che hai focalizzatodesiderato, contemplato – viene proiettato nello schermo dello spazio come esperienza da vivere. L’hai contemplata; l’hai voluta; l’hai nutrita. Ora la gioia di viverla! L’Essere Divino che Tu Sei, attraverso il Pensiero e il Sentimento, domina l’energia. L’Energia, allora, da stato d’onda (stato libero) trasmuta in particella (stato coagulato), per formare quella che si chiama materia. Da una vibrazione elevata, scende a una bassa, raddensandosi in quelli che, proprio così, si chiamano atomi e molecole. E che cosa sono gli atomi e le molecole? Energia! Non sono materia. Capisci? Sono Energia. Lo Spirito, attraverso la Mente, può far fare all’energia qualsiasi cosa, poiché l’energia è al Suo servizio. Ora, chi è lo Spirito? Tu! – ciò che tu Sei veramente. Perché se lo Spirito è in te – la Grande Presenza Divina Interiore – allora tu sei in Lui. Siete una sola cosa. Potenzialità come la materializzazione e la smaterializzazione delle forme, la scomposizione e il ricongelamento del corpo (teletrasporto), la precipitazione di qualsiasi cosa desideri dal “deposito” Universale (che è illimitato!), così come altre fantastiche Meraviglie, non sono “cose eccezionali” per pochi eletti, ma Facoltà Naturali del tuo Essere. È qui che vengono viste come tali – poiché il sonno è così profondo da essersi dimenticati tutto – ma non lo sono. Per chi è Sveglio, infatti, sono capacità ovvie come camminare o mangiare. Sono fantastiche – fuori dubbio! – ma sono Naturali. Sappi, allora: chiunque cerchi queste cose per vanto o esibizionismo, per essere applaudito o venerato, per essere adorato o idolatrato, non solo è un pagliaccio, ma mai le otterrà. Ciò è già stato detto. Perché la Grandezza e tutte le sue Facoltà si aprono a chi è Saggio, non al buffone del villaggio. Tutti i Poteri Superiori sono un contorno, non lo scopo della Vita. Quanto di te capisce? Sono un Dono a ciò che Sei. E allora qual è lo scopo? Vivere! Essere! Evolvere! – per creare così una Vita Saggia, Elevata, Potente, in armonia con la Sorgente Divina e l’Universo infinito. Conosci Te stesso. Sii Te stesso. Purifica Te stesso. E tutto il resto ti giungerà in sovrappiù!

Così, capisci che i Poteri Superiori sono uno strumento per vivere divinamente la Vita e non la destinazione di un viaggio di vanto. Quanto di te comprende? Non sono un fine; sono un mezzo. Ma tu confondi fini con i mezzi – e ne diverrai schiavo. Riconosci invece ciò che davvero conta nella Vita – e sarai il Sovrano della stessa. Perché solo la chiarezza conduce alla Meraviglia; il casino, al contrario, ti fa naufragare. Che cosa scegli? Il Telepensiero è una Facoltà in te già attiva. L’abbiamo già detto? Questa è una Potenzialità Superiore straordinaria. Ti permette di comunicare con ogni Entità Vivente, in qualsiasi dimensione, al di là dello spazio e del tempo, qualsiasi sia il suo linguaggio e il suo modo di comunicare. Non riesci ancora a padroneggiarla consapevolmente – poiché non è ancora giunta al tuo Conscio – ma, se lo desideri, arriva! Ora è piuttosto inconscia – e la stai usando ai livelli profondi di te stesso. E chi dice, infatti, che nei sogni della notte tu non esca dal corpo, per andartene a zonzo per l’Universo? Non è fantastico? Non ricordi nulla, ma – chissà! – forse lo fai. Spesso i sogni velano proprio tali meraviglie: mentre tu esci dal corpo – e ti muovi con i tuoi corpi sottili nei Reami Superiori – tutto viene velato a livello Conscio con sogni e visioni d’altro genere. È come se il Conscio venisse intrattenuto con un film, mentre il Subconscio si muove altrove. Perché accade? Perché c’è ancora una forte separazione tra Conscio e Subconscio – e ciò dipende dal livello di Evoluzione Interiore – e la comunicazione tra loro non è ancora al top. È una faccenda di Elevazione! Tuttavia, arriverà. Puoi fallire solo in un caso. Non due; non mille; uno: se non lo vuoi veramente. Allora rimani nella limitata coscienza umana, bloccato al livello della consapevolezza personale e della coscienza mondana, dove la noia di una vita vuota è la merce più gettonata. A te la scelta! Così, man mano che ti Elevi, tutta la bellezza dell’Essere ti si dispiega dinnanzi. È uno spettacolo fantastico! Le Grandi Conoscenze Eterne giungono alla tua Mente Conscia, vivificando la tua Anima. È un po’ come se facessi un upload della Saggezza Divina! Dalle Sfere Elevate, captate dal tuo Subconscio, giungono fluidamente al tuo Conscio, in proporzione perfetta al tuo livello di Coscienza. Si riceve solo ciò che si è pronti a ricevere. Tutto è già in te. Anche ciò che stai ricevendo qui. Quando le Meraviglie dalla Mente Subconscia – la sede del Divino – giungono a quella Conscia, le danze hanno inizio! La limitazione è conquistata e lo spazio per ciò che è Eterno si libera. Così abbiamo spazio libero. Ci sei? Si chiama trasmutazione. Ciò che è limitato, quand’è vinto – quand’è affrontato e non nascosto – si dissolve alla Luce della Grande Divinità Interiore, liberando l’energia che occupava e lasciando così spazio per ciò che è Elevato. L’Energia è indistruttibile; questo lo sai. Ora, di che cos’è fatto, il corpo? Di quell’Energia! E allora perché si distrugge, invecchia, decade? E, infine, muore? Perché chi lo abita non è Sveglio! Nulla più di questo. E può anche avere una certa evoluzione, sì, ma non è completamente desto. Ha ancora dei limiti: la mortalità! E quindi? Chi è Elevato non finisce mangiato dai vermi.

Egli, quindi, conoscendo la Verità, impara a dominare l’Energia a piacimento, compresa la struttura atomica e subatomica del suo corpo fisico – che è energia. Ciò gli permette di aumentare o diminuire la frequenza vibrazionale del suo corpo naturalmente, permettendogli così di compiere lo straordinario ovunque egli vada. Il corpo è una creazione dello Spirito e, come tale, dev’esserne all’altezza. Del resto è semplice: ti sembra forse normale, che ciò che è Onnipotente, abbia creato per Sé qualcosa di morale e limitato? Così capisci che il corpo è un veicolo – e che tale veicolo è stato progettato per essere perfetto e immortale – esattamente come Chi l’ha creato. La natura del corpo è questa: Eterna Giovinezza, Perfezione Assoluta, Raggiante Bellezza, così come Salute Infinita, Versatilità totale, Capacità Illimitate… Vogliamo continuare? E allora perché è tutto l’opposto? Vulnerabile, mortale, soggetto al tempo, così come indifeso, limitato, suscettibile al decadimento? Già lo sai: perché tale è la Coscienza di chi lo veste. Ma tu purifica tali limitazioni dal tuo Essere – e ciò che fino a ieri era fantascienza diviene ora ovvia realtà. Are you ready for this?

E così, la prossima volta che passerai davanti a un cimitero – o a un ospedale o a un ospizio… – così come a un centro commerciale – che è la stessa cosa! – volgi lo sguardo verso di lui e, sorridendo, digli: «Non mi avrai così. Non mi vincerai. Non mi vedrai mai. E così sia. Alla Vita!». Perché questo è ciò che, se vuoi, è ciò che puoi conquistare in questa vita: una Vita Rimarchevole! Avrai l’ardore di farlo? O è troppo forte, per te? Ormai lo sai che se ricevi certi Doni, tali Doni non sono casuali, vero? Se non fossi pronto, non li riceveresti. Hai anche capito che il tempo non esiste, ma che c’è solo un susseguirsi di eventi che accadono nello stesso istante – l’Adesso. L’Adesso trascende il tempo, essendo ciò che è, proprio così, l’Eternità. Come può esserci tempo, in ciò che è Eterno? Eterno significa senza tempo. E tu – il tuo Sé, il tuo Vero Essere – è tale. E se tale è il tuo Vero Essere, anche il corpo – sua creazione – deve esserlo. E lo è! Il tuo Essere è un’Entità Immortale e Onnipotente, con la capacità di entrare e uscire in e da qualsiasi dimensione e reame desideri. E il corpo, proprio così, è il suo fantastico veicolo. Qui lo usano solo per banalità e pirlate – spesso abusandolo o odiandolo – rendendolo così limitato e debole. Perché non è forse limitato, lo stato in cui si trova qui (in questo regno)? Che cosa può fare, invero? Molto poco. Ti rende libero, forse? No. È perfetto, per caso? Piuttosto il contrario! Il corpo, in uno stato di coscienza artificiale come quella umana – alias bassa e sopita – non adempie alle sue naturali funzioni. E potrebbe forse, vista la condizione? E così, solo quando il paraocchi che l’uomo si è imposto è tolto, la Meraviglia ritorna e la Vera Conoscenza emerge. Infatti, l’assopimento e la stupidità in questo mondo è così intensa – così perversa, così acuta – che viene difesa e diffusa ovunque. Anziché essere guarita, viene osannata! In questo mondo han fatto solo un po’ di casino…: anziché aprire la Mente e chiudere le chiappe, hanno aperto le chiappe e chiuso la Mente. Geniale, né? Lascia perdere. Mantieni la tu Anima Sveglia; rimani nella Saggezza del Sé; non farti coinvolgere da nulla. Allora l’Equilibrio rimane e la Consapevolezza irradia. Perché solo colui che è Desto, rimane Sano anche in mezzo alla pazzia.

E quindi? Non  adattarti alle circostanze, ma crea la tua Realtà in base a ciò che Sei e vuoi. Chi dorme dice: «Le cose stanno così, che ci vuoi fare…». Chi è Sveglio afferma: «Voglio una Vita all’altezza di ciò che Sono!». Questa è Potenza. Ma è anche Amore e Saggezza. Non scusarti mai; non giustificarti mai; non rendere conto mai. Infatti hai capito: chi ti riconosce per Chi Sei veramente, bene; chi no, continui pure per la sua via. Ed è anche giusto: così come lui è libero di proseguire per la sua via, tu sei libero di essere ciò che Sei. Non è splendido? Piegarsi alle aspettative degli altri, proprio così, non è altro che prostituire te stesso a ciò che non sei. Non farlo mai. E mai non significa “eccetto…”. Significa mai. Sii Virtuoso, allora, essendo CHI SEI sempre – con chiunque, ovunque, dovunque. Non comprometterti mai. Chi ha bisogno di scusarsi e di giustificare ciò che fa, è uno schiavo: è insicuro, timido, pauroso… Ha sempre bisogno della conferma di qualcuno per ogni sua azione. Cammina con le stampelle, zoppica ad ogni passo, si regge in piedi a malapena… È un uomo, questo? Somiglia più a una scamorza. Non pretendere il “rendi conto” di alcuno, allora, né tu giustificati con nessuno. Mai; in nessun caso. Perché Volare non significa solo muovere le ali, ma rimanere in aria senza sostegni. E se qualcuno pretende tali follie, da te, sai già cosa fare: gelalo con lo sguardo! Ne hai il Potere.

E così, eccoci qui, alla fine di un altro viaggio! È stata splendida, la sua musica? Così sia. Perché che cos’è, la Vita, se non la più bella? Tutto ciò che esiste, esiste per te. Per il tuo Essere, per la tua Anima, per la tua Mente. E, invero, per il tuo corpo! Sprecare la vita a diventar ricchi, famosi, stimati, accettati, riconosciuti, approvati… e tutto il resto della feccia, è la tomba di chi si è assicurato la morte. Così come trascorrerla nella povertà e nella mancanza. E quindi? Assapora le cose Vere, della Vita – ciò che è reale, ciò che è pulito, ciò che è libero: la bellezza di un Tramonto, il volo di un’Aquila, il profumo di un Fiore, il chiarore delle Stelle, l’arcano dell’Oceano, la Luce del Sole, la danza della Pioggia, l’essenzialità del Vento, la fragranza dell’Aria, la dolcezza della Terra, la maestosità delle Vette, il silenzio del Deserto, la magia del Fuoco, il canto della Foresta, la soavità della Neve… E, naturalmente, ciò che Ami Essere e fare con tutto Te stesso! Senti tutte le meravigliose sensazioni che provi quando sei in un’unione unica con Te stesso e la Natura. Solo allora vivrai. Solo allora sarai. Solo allora vedrai. Perché solo allora, proprio così, saprai Chi Sei.

E così, ancora una volta, ti chiedi chi sia il tuo Sé Divino. Tu lo sai Chi È. Perché dai ancora spazio al dubbio? Le tue Intuizioni valgono nulla? All’inizio non capivi – eri confuso – tuttavia, nonostante ciò, qualcosa in te l’ha intuito. Il tuo Essere Profondo sa perfettamente Chi È, ma l’informazione non è ancora giunta nitidamente al Conscio. Così ricevi sensazioni, percezioni, intuizioni…, realtà che, pur non avendo prove concrete, ti rivelano ciò che è. Tuttavia, tu cerchi proprio quelle prove! Vuoi essere sicuro che la tua intuizione sia giusta, per evitare illusori malintesi. Sappi: tu lo sai Chi È. Ora te dirai: «Perché non chiarirlo meglio?». Risplende! Infatti, il tuo Sentire Interiore è tutto. Il tuo Essere sa. Perché, allora, cerchi “prove” di ciò che già conosci? Fidati del tuo Intuito. Non hai errato. Lo sai. È forse che cerchi prove, prima che il Sole si levi al mattino, per capire che lo sta per fare? E ti serve allora un codice fiscale (altra pirlata mondana!) per conoscere la Sua Identità? Te dirai: «Sì, ma il Sole lo vedo!». Il Sé Divino lo senti. C’è differenza? Tu lo sai Chi È.