Il ritorno del Re

LUCE

 

Quando la Volontà del tuo Sé Divino – il Re, Chi Tu Sei veramente – si manifesta, sei un Maestro. Perché è solo quando la personalità limitata è messa a tacere, che la magia si compie.

 

 


CHIAVE DI VIOLINO 3
The Bioluminescence of the Night, music by James Horner

 

Il vigore di un Maestro scaturisce dalla Forza. E la Forza è Amore, essenza suprema del Dio che è in lui. Le sue opere non sono sue, ma si dispiegano attraverso di lui. E, com’è per lui, è per te, perché il Dio che è in lui è il Dio che è in te. E puoi forse non riconoscerti come Maestro, quando ciò che lo rende tale dimora in te? Puoi forse rifiutare il Suo potere, se il Suo Potere è il tuo? Può forse lo Spirito manifestarsi attraverso certuni, lasciando però marcire cert’altri? Perché chi sono, i “prescelti”, se non buffoni?

Fratello, non esistono “prescelti”, e chiunque ti dica il contrario, mente. Lo Spirito è in ogni Essere, in ogni cosa, in ogni creatura, poiché tutti sono l’estensione di ciò che Egli è, in egual misura e con ugual Potere. Essendo tu, come tutti gli altri, una creazione della Sorgente Divina, ne conservi tutte le Facoltà. Tu crei come Lei, perché sei ciò che Lei è. Ecco perché un uomo senza lo Spirito è come uno Jedi senza la Forza! Coltiva perciò l’Amore, il Potere, la Grazia, perché è da lì che la tua Anima trae il suo Potere. Ma per fare questo, tu, come immagine, non puoi esistere. Perché come puoi manifestare il Divino – come può il tuo Sé Divino manifestarsi attraverso di te – se tu, a causa della tua falsa identità, glielo impedisci continuamente?

Rinascere un’altra volta non significa che devi prima morire. Significa far risorgere te stesso con un nuovo Sé. Qui, ora, adesso. E quel Sé è unico, perché non ve ne sono altri. La Divinità non ha sostituti: tutte le alternative che ti vengono proposte non sono altro che dissimulazioni, false verità con cui il tuo falso “io” ti confonde continuamente. Ricorda: la Divinità non viene offerta dall’esterno, ma ricevuta dall’interno. Non ha condizioni, né leggi, né norme. È pura Libertà, desiderosa di abbracciare ogni Anima da Lei creata.

Permettile, allora, di venire a te: volendola, accettandola e lasciando che sia Lei – e non tu! – a insegnarti la Verità. Questa la Via del Maestro, del Vero Campione, di colui che ha compreso che egli è uno con la Fonte Suprema. E se egli è uno con Dio, significa che egli è Dio. Ciò che è Uno non può essere scisso, né può avere intermediari che vi si frappongono in mezzo. Perché in mezzo non c’è niente. Ed ecco che allora Dio è in te, splendida rivelazione destinata ad una mente illuminata. E chiunque contempli tale comprensione, è risorto.